Cinema

By filoiovinella

 

 

 

 

Silence – Martin Scorsese

Tratto dal romanzo di Shusahu. Giappone diciassettesimo secolo, la storia della persecuzione dei cristiani. Due Gesuiti portoghesi esplorano i villaggi giapponesi alla ricerca della verità sul loro padre spirituale – Padre Ferreira –

Abiuro, roghi, pozzi e decapitazione . Il silenzio di Dio la strisciante riflessione religiosa. Due ore e quaranta minuti di parabola cristiana. Nella palude ( Giappone) non cresce niente! Altro capitolo eccellente della storia cinematografica del grande Martin Scorsese. Consiglio la versione originale.

silence

 

 

 

Lion – Garth Davis

La storia vera della vita di Saroo Brierley   tra un treno per l’andata e un aereo per il ritorno. In questi due viaggi, un pezzo di vita di questo bambino, cresciuto su una involontaria sparizione. Meraviglioso, struggente, poetico.

 

20161222_195721-1

 

 

 

Animali Notturni – Tom Ford

Bellissimi nudi, protagonisti altrettanto belli (Amy Adams/Jake Gyllenhaal). La forte ascesa di uno scritto che parla di amore e di morte. Il perdersi è facile, il ritrovarsi resta in un incontro mancato. Il soggetto di Austin Wright – romanzo- la fotografia di Seamus McGarvey

 

20161123_220424-1

 

 

 

Manifesto del neorealismo

 

Festival del cinema di ROMA 2016 – manifesto

POSTERFESTAROMA

 

 

CAFE’ SOCIETY – Woody Allen

L’oscuro mondo dei sentimenti, la costante tensione di una realtà che modifica le persone e tutti gli eventi in una cornice surreale nella classifica firma di Woody Allen. Zio, nipote, Hollywood, New York , moglie, amante decisione da prendere da metabolizzare. Il sottobosco di New York in cafè society e i fatti della vita, la vita è una commedia a Broadway.

cafe-society

 

 

 

 

Settembre 2016 – 73esimo FESTIVAL DI VENEZIA 

Leone D’oro  ” The Woman Who left” di Lav Diaz

Premio migliore Attrice Emma Stone

Il gran Premio della Giuria “Nocturnal Animals” di Tom Ford

Foto Venezia in bianco e nero

L'attore Colin Firth alla proiezione di Animali notturni al festival del cinema di Venezia - 2 settembre 2016 (Andreas Rentz/Getty Images)

L’attore Colin Firth alla proiezione di Animali notturni al festival del cinema di Venezia – 2 settembre 2016
(Andreas Rentz/Getty Images)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALICE attraverso LO SPECCHIO – James Bobin

La sequenza di Alice nel paese delle meraviglie. Dopo aver solcato i mari con il vascello dell’adorato padre, Alice torna  a casa dalla madre, la quale  ha messo in vendita quella stessa imbarcazione. Ma la giovane  deve ritornare dal suo grande amico ” il cappellaio magico” e risolvere la sua angoscia, per risanare il suo dolore e  ritornare allegro e colorato . Ed eccolo, rappresentato: Il viaggio nel tempo.

Alice-attraverso-lo-specchio-il-ritorno-del-Cappellaio-Matto

 

 

 

La Terra degli ORSI – Giullaume Vincent

Un meraviglioso documentario tra le nevi del Kamchatha , un luogo incontaminato tra i ghiacci e  lave incandescenti di vulcani. Crescono e sopravvivono gli Orsi aspettando la stagione della pesca e l’arrivo dei salmoni. Un ciclo naturale di vita e sopravvivenza che lascia un senso di pace.

Bear and gulls

 

 

Cannes Film Festival 2016

cannes 2016

 

 

 

 

TRUMAN  – un vero amico è per sempre – Cesc Gay

Un film nato da un diario. Questo particolare si intravede nella delicatezza di un approccio alla vita, in una dimensione dolorosa ma veritiera, di essenza armoniosa di umanità, e il viaggio è servito.Truman è un simpatico cagnone, amico fidato, di cui si cerca un nuovo padrone, perché per Javier Càmara il viaggio della vita sta per terminare. Una riflessione sulle terapie medicali invasive e un accenno all’eutanasia toccato marginalmente l’argomento : cancro. Il finale chiude l’armonia.

truman

 

 

una sequenza di un film del passato

 

 

 

Danish Girl – Tom Hooper

Film che narra una storia vera nella Danimarca degli anni 30, una coppia di pittori con un’ottima complicità intima, si ritrovano in una verità che  inizia a cambiare aspetto e ad indagare quasi per gioco la vera natura interiore di Einar Wegener . Un suo primo sbandamento emotivo mentre posa per la moglie, una ritrattista, di nome Gerda. Da quel momento i toni delle anime dei personaggi, i tormenti, le indagini e le frustrazioni del corpo e della mente portano Einar a chiudersi in casa e a prendere la sua naturale identità di Lili Elbe. E’ la storia vera di un coraggioso artista  che per primo, negli anni trenta, si sottopone ad una orchiectomia e ad una vaginoplastica  . Film commovente

TheDanishGirl

 

Revenant   redivivo- Alejandro Gonzalez Inarritu

Tratto dal libro di Michael Punke: cacciatori, esploratori, mercenari si addentrano nella steppa sconosciuta di terra d’America, territori di caccia dei Sioux ed esplorano i limiti umani nelle forme più estreme. Il bianco immenso della neve e l’acqua limpidissima, che in alcuni momenti scandisce il tempo della riflessione, ci porta dentro la storia della sopravvivenza di Hugh Glass e della sua vendetta. Belle le scene che rievocano la storia personale ed affettiva del protagonista. Con questa interpretazione Leonardo Di Caprio vince l’Oscar 2016.

revenant

 

 

 

MacBeth – Justin Kurzel

Del sangue e della furia e delle ombre che agitano, come scorpioni velenosi, i pensieri : ” Salve MacBeth che sarai re”

Quel pugnale della mente che non fa altro che colpire fino alla morte e quel veleno in seno di moglie che avvelena ogni giorno.

Il grande Dramma Shakespeariano illustrato in modo classico con accenti di riuscita interpretazione, leggermente lento su alcune immagine che rallentano il pathos e il senso del male stesso.

macbeth

 

Irrational man  – Woody Allen

La figura passiva di un professore di filosofia in totale apatia, senza alcuna  vibrazione vitale, attrae la giovane sua allieva. La creazione nella testa e nell’azione di un atto criminale che viene giustificato con la risoluzione ad un problema di una madre privata dei suoi figli da colui che è il male, genera il ritorno adrenalinico alla vita, ma il professore non è capace di equilibrio e l’ultima scena tra comico e  tragico lascia il sunto della sua reale personalità.

Un bel passaggio del film : un mondo kantiano privo della seppur minima menzogna porterebbe la naturale conseguenza di denunciare Anna Frank alla precisa e ipotetica richiesta dei nazisti.

irrational man

 

MON  ROI  – Maiwenn

Un mondo d’amore stravolto che si stravolge in una contemporaneità sconvolgente che riflette nello spettatore ogni nota del nostro tempo, in un tempo fatto di questi legami. Le Figaro titola : “un film forte come un caffè ristretto”.

 

 

mon roi

 

 

 

WOMAN IN GOLD – Simon Curtis

Avevo bisogno di vedere una storia vera. Leggere sulle immagini proiettate la storia di Adele Bloch-Bauer, la fuga dal nazismo di una giovane coppia e il ritorno in patria di Maria Altmann . Il magnifico dipinto di Gustave Klimt e la battaglia legale tra il vecchio pensiero viennese ed il nuovo corso.

WOMAN IN GOLD - 2015 FILM STILL - (L-R) RYAN REYNOLDS, HELEN MIRREN, and DANIEL BRUHL - Photo Credit: Robert Viglasky © 2014 The Weinstein Company. All Rights Reserved.

 

 

IL SOPRAVVISSUTO- THE MARTIAN – Ridley Scott

Le belle immagini della terra rossa con i suoi crateri, il segnale vocale che scandisce il tempo dell’ossigeno che serve agli umani, quando vanno a spasso su Marte. Il pensiero matematico poi, e la sensibilità di un astronauta in collegamento con il mondo attraverso una sonda spaziale, dimenticata, unita al doppio passo : ironia e paura fanno del botanico di Ridley Scott un personaggio carico di leggera commozione “mondiale”che di questi tempi, non può far altro che bene

matt damon

PER AMOR VOSTRO – Giuseppe M. Gaudino

Un bianco e nero in una Napoli che parla nello scalone del condominio. Una donna di coraggio che comunica a gesti al suo Arturo , figlio prediletto. Usura e ingiurie per un film scritto da Giuseppe Gaudino e Lina Sastri una garanzia di Napoli di sempre, surreale e reale negli occhi immensi di Valeria Golino.

Per amor vostro…..figli miei.

per-amore-vostro-

 

Venezia 72: Leone d’oro a “Desde allà”, l’Italia gioisce con Valeria Golino

L’opera del regista Lorenzo Vigas ha vinto il premio per il miglior film della Mostra del cinema. Coppa Volpi all’attrice italiana per la sua interpretazione in “Per amor vostro”

 

IL SALE DELLA TERRA – Wim Wenders – Juliano Ribeiro Salgado

 

Un documentario emozionante ai confini della terra che affonda nelle radici brutali di una pianeta di uomini crudeli, denuncia, ricostruzione e  testimonianza storica il magistrale lavoro di Sebastiao Salgado.

Il passaggio alla fotografia paesaggistica e naturalistica lascia il cuore in pace.

salgado

 

 

 

WHIPLASH – la strada per il successo può portare al limite – Damien Chazelle

Connelly vuole diventare un grande batterista. Il professore Fletcher lo stressa fino al limite. Si ritrovano e suonano dinnanzi ad un pubblico, il capolavoro di assolo sul brano: Caravan , li fa ritrovare, dentro a quel meraviglioso limite che sfiora la perfezione.

” Non esistono in qualsiasi lingua del mondo due parole più pericolose di ” bel lavoro”.

whiplash

 

 

Il mio giugno al cinema …. dopo festival di Cannes

YOUTH-la giovinezza – Paolo Sorrentino

La profondità dei dialoghi, la leggerezza della poesia onirica, la consapevolezza della vita che è stata già vissuta e la riconoscenza a quelle emozioni che sono state il motore trainante di quelle vite. Trapassa il costante messaggio che la perdita di controllo è la sola giovinezza, che risiede nell’emozione.

youth

 

Il mio aprile 2015 al cinema …

Samba – Olivier Nakache, Eric Toledano

musiche di Ludovico Einaudi

Film pervaso di ironia e sentimentalismo sullo sfondo di una realtà nascosta delle nostre città, affollate da documenti falsi in vite vere. Un tenero  bacio per ricominciare , lui e lei.

samba

Into the woods  – Rob Marshall

Dall’omonimo musical di Stephen Sondheim al cinema con il racconto di cenerentola, cappuccetto rosso, raperonzolo, Jack e la pianta di fagioli. Un meraviglioso passaggio attraverso ” io desidero” nell’incanto del bosco che tutto modifica, nel delizioso disincanto della fantasiosa creatività fiabesca.

into-the-woods-2014

 

Il mio marzo 2015 al cinema…

Selma – Ava DuVernay

La storia americana nell’atto essenziale verso il riconoscimento dei diritti in favore degli afroamericani…..Selma – Alabama e Martin Luther King

selma1

Il mio febbraio 2015 al cinema…

La Teoria Del Tutto – James Marsh

Rielaborazione di ” verso l’infinito” di Jane Wilde Hawking, film magnifico, atmosfere inglesi che mi stupiscono sempre. Stephen Hawking è un cosmologo dell’Università di Cambrige….il resto è da vedere.

la teoria del tutto

 

 

American sniper – Clint Eastwood

E’ un film che tratta un argomento che mette a confronto  vari sentimenti e vari pensieri, non si può condividere che un uomo appostato da sopra un terrazzo in una città desolata spari, ma non si può non condividere l’idea  che il cinema racconti un qualcosa che accade ed è accaduto. Chris Kyle è interpretato da Bradley Cooper ebbene elogio a questo attore che interpreta un Chris mai eccessivo, fatto di poche idee semplici e da una vita semplice per la quale si batte e resta presente anche durante la missione…..vederlo pone degli interrogativi, l’arte cinematografica e non solo quella deve narrare per far riflettere, ecco perché penso che debba essere visto ….come attendo Salma la strada della libertà.

american-sniper

 

 

 

Un altro grande lutto nel mondo del cinema. Icona indiscussa della “Dolce Vita”, Anita Ekberg viveva da anni a Genzano, in una villa in località Montegiove. Aveva 83 anni e da molto tempo era ricoverata in una clinica privata dei Castelli Romani senza potersi più muovere.

anitaekberg

 

 

il mio dicembre …..al cinema

 

Words and pictures – Fred Schepisi

Lasciarsi trasportare dalle emozioni, confonderle nei colori, mischiarle in mille parole. Questa la ” guerra” tra due professori dove l’arte di ognuno parla di se , ma poi la verità non è sempre piacevole, non è sempre facile, non è sempre nobile.

words

 

Due giorni una notte – fratelli Dardenne

Il tema del lavoro è caro ai due registi( fratelli). Andare alla ricerca del voto di consenso da parte della protagonista, mette in luce un tema che si estende in tutte le parti del mondo. Il titolare della fabbrica che demanda il compito ai suoi dipendenti di “escludersi” per sopravvivenza. Il lavoro che facevano in 17, lo si fa anche in 16 con un bonus.

Il finale degno di una protagonista che conosce il valore delle difficoltà e del rispetto.

due giorni una notte

 

 

il mio novembre …..al cinema

The Judge – David Dobkin

Dietro l’apparente storia giudiziaria di un giudice, la narrazione della vita famigliare dei Palmer. A tratti i dialoghi sono stati interessanti, ma a volte le scene risultavano scontate e anche già viste, potrebbe piacere la visione di questa pellicola, ma a me fondamentalmente ha deluso e non mi ha lasciato che uno o due passaggi di scene.

JUDGE, THE

 

 

il mio ottobre ….al cinema

Sin City una donna per cui uccidere – Robert Rodriguez – Frank Miller

Una pellicola in bianco e nero, tra storie tratte dalle opere fumettistiche originali di Miller. Uno specchio finale fantastico nel fulmine che sconvolge e annienta il tiranno. Una dolce e intensa storia d’amore chiusa dentro un mucchio di bugie ma visibili in un corpo stupendo. Il fumetto al cinema, il cinema che esalta il fumetto.

Sin-City

 

 

 

il mio ritorno al cinema ….mese di settembre

Belle – la ragazza del dipinto – Amma Asante

Bambina mulatta con il padre di rango. Divenuta ragazza verrà cresciuta come una vera aristocratica nell’Inghilterra del diciottesimo secolo.Lo zio Lord Manshfield decide sul caso della zong, nave che trasportava schiavi, gettando con la sua sentenza le basi per l’abolizione della schiavitù. Dido la ragazza del dipinto, giovane mulatta in lotta per i diritti degli schiavi e in lotta per il suo cuore innamorato, uomo che alla fine sposerà, il giovane Davinier. Pellicola gradevole con una sottile e bella energia di conquista.

belle

 

 

Il Fuoco della vendetta – Scott Cooper

Storia di due fratelli con i destini segnati, il più piccolo alla ricerca di una morte che liberi la testa “dai pensieri” del dopo guerra, il più grande controllato e rispettoso delle decisioni altrui, ma poi scatta la vendetta. Trama classica ma con una bella sensazione malinconica e profonda.

Il-Fuoco-della-Vendetta

 

 

MUD- Jeff Nichols

Che strana storia d’amore. E’ una barca su un albero. Belle alcune immagini-fotografiche intimiste che ho apprezzato tanto. Quest’estate ho avuto, un paio di volte, il desiderio di scegliere l’isola D’Elba  per viverci e la visione di questo film mi ha riportata a quelle mie sensazioni.

Un bel film surreale con tante belle facce , la più bella Matthew McConaughey

mud

 

 

 

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA…..mi incuriosisce la pellicola Hungry Hearts di Saverio Costanzo

venezia

 

 

 

IL MONDO DEL CINEMA E…..MICHAEL

 

 

 

 

Il mio agosto…..al cinema

Quel che sapeva Maisie – David Siegel – Scott Mc Gehee

Spesso penso alla vita ” di oggi” alle sue frenesie e a quello che si perde, ma che non sfugge agli occhi di un bambino.

 

_WMK9327.NEF

 

 

 

Il mio luglio …….al cinema

Il buono il brutto il cattivo – Sergio Leone

Dentro la guerra di secessione, tre” tipi ” alla ricerca di una refurtiva. Parla il buono( mentre è in convento a riprendersi dalla sua attraversata sotto il sole del deserto) : ” io dormo tranquillo, perché so che il mio peggior nemico veglia su di me”…….

Che magnifico film che straordinarie musiche ( Ennio Morricone )

il buono il brutto il cattivo

 

Il mio giugno……..al cinema

Synecdoche, New York – Charlie Kaufman

Caden regista teatrale, si circonda di personaggi e vive il disagio della famiglia, delle relazioni e della vita, soffre pensando alla malattia e alla rappresentazione della morte. Mi è piaciuto.

Synecdoche

 

 

Grand Budapest Hotel – Wes Anderson

Il personaggio si scrive da solo attraverso il racconto di alcune persone, la storia è molto chiara e Gustave H è un personaggio pittoresco e spontaneo. Vive attraverso le giubbe e i totalitarismi, insieme al suo amico fidato, tutta la sua vita amorosa e i suoi interessi con una leggerezza estrema.

Grand-Budapest

 

 

 

Maleficent – Robert Stromberg

Una storia al femminile, i cuori di due donne l’incanto della brughiera, il bacio d’amore e la magnifica riconquista delle ALI che illuminano la figura della fata Malefica in tutto il suo splendore. Angelina Jolie merita un poster per la bellezza. Eccolo.

Maleficent

 

 

 

Festival  de Cannes 2014

cannes1

 

 

 

 

Il Bacio…..cinematografico

bacio

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mese di aprile…al cinema

Gigolò per caso – John Turturro

Il mondo sconosciuto delle donne, le loro debolezze e il loro corpo inesplorato da esplorare, perché ogni donna  se non viene guardata sfiorisce. Arriva poi una vedova della comunità ebraica  che piange sotto il tocco di un massaggio e il gigolò si innamora. “Tu si na cosa grande” la canzone magica sul finale.

gigolo per caso

 

 

la cinepresa

macchina da presa

 

 

 

 

 

 

 

Il mio marzo 2014……al cinema

La ladra di libri  – Brian Percival

Il romanticismo dell’animo giovanile attraverso la neve e i rifugi, dentro un bacio dato solo al momento della morte, nell’abbraccio dell’amico ritrovato dopo la guerra, le parole, i libri e il fascino di studiare, sentire, vivere le persone per poi narrare, narrare per tutta la vita, la vita di personaggi di libri.

la ladra di libri

 

Il violinista del diavolo – Bernard Rose

Perché si decide di vedere un film? Io stasera volevo sentire la musica. Magnifica, sublime melodia ha deliziato le mie corde e resa più felice.  Un bel violinista David Garrett e la folla, la folla di troppo, la folla di tutto mentre il genio narra la sua storia di vita. Da vedere assolutamente.

il-violinista-del-diavolo-

 

 

Lei  (her) – Spike Jonze

Come riempire il vuoto lasciato dai sentimenti reali. Un futuro non tanto lontano e un collegamento diretto con l’informatica, la sceneggiatura ben scritta di questo film lascia note di riflessione sull’amore e sui rapporti interpersonali .

 

lei

 

Oscar miglior film straniero 2014……Che bellezza!!!!! MI piace MI piace MI piace

sorrentino

 

 

Il mio Febbraio 2014…..al cinema

Monuments men – George Clooney

La guerra che ci arricchisce di una squadra di critici ed esperti d’arte, nella caccia al tesoro, delle opere sottratte e nascoste dai tedeschi, le miniere piene di dipinti e sul finale la Madonna con il bambino di Michelangelo…un pò lento ma con soffi di sensibile ricordo di un passato tremendo.

the-monuments-men-

Saving Mr. Banks – John Lee Hancock

Pamela Travers è una scrittrice di romanzi per l’infanzia. Spigolosa e senza sorriso aspetta la magia di Mary Poppins che celebri e salvi il papà. I cancelli di Disney sono aperti!.

saving-mr-banks

 

A proposito di Davis – Joel Coen – Ethan Coen

Il cinema dei fratelli Coen è poesia. L’anima malinconica e talentuoso di un giovane musicista a spasso per il Greenwich village con un gatto e una chitarra e sulla faccia un dolore per qualcuno che se ne è andato, per sempre, uccidendosi. Llewyn Davis che canta il folk americano.

a proposito di davis

 

 

I segreti di Osage country – John Wells

Il grande cinismo a tavola nel ricordo di un passato povero e di una ricchezza trovata sulla forza di volontà, in mezzo tre figlie e la resa dei conti. E’ un bel film .

i segreti di osage country

 

Il mio Gennaio 2014….al cinema

 

The Wolf of Wall Street- Martin Scorsese

Una sequenza interminabile di un’avidità prorompente, da uno start up in avanti di gente soggiogata dai soldi e dalla vita senza equilibrio, dove l’equilibrio reale è legato a droga e sesso.  Fino alla paralisi cerebrale, spettacolare recitazione di Leonardo Di Caprio. Inizia e termina con un mantra che racchiude l’antropologia cupa di quel mondo corrotto : “vendimi questa penna” .

leonardo di caprio

 

13 Gennaio 2014

“La grande bellezza” di Paolo Sorrentino ha vinto il Golden Globe come miglior film straniero.

 

sorrentino

 

 

The Butler – un maggiordomo alla Casa Bianca – Lee Daniels

Trent’anni di storia d’America alla Casa Bianca, sembra un uomo fuori dal mondo quel maggiordomo,  invece è dentro la storia in ogni sua costola di vita. Mi sono emozionata. La storia dei negri d’America ad ogni passaggio di vita ha delle sfumature diverse per me , avevo vissuto nella mia giovinezza un passaggio attraverso un telefilm e alcune sensazioni mi aveva lasciato, adesso in età più adulta con una mente radicata in concetti di carnalità diversa mi ha lasciato altro, molto altro.

the butler

I sogni segreti di Walter Mitti –  Ben Stiller

Film che cerca di cogliere la profondità della quinta essenza attraverso i paesaggi  e nella dimensione eterea di uno scatto che non c’è. Messaggio positivo e intenso quello sulla rivista, nessuna rivista dovrebbe morire mai.

the-secret-life-of-walter-mitty

 

 

cinema

Lettera a mio figlio di Martin Scorsese pubblicato su espresso numero 1 anno 2014 …9 gennaio 2014.

Cinema : ACCENDI LA LUCE CHE E’ IN TE

tratto dalla lettera: devi essere totalmente dedito al lavoro, che devi dare tutto te stesso e che devi proteggere quella prima scintilla che ti ha portato a fare quel film……..sto dicendo che la voce che ti accende è la ” tua” voce. La luce interiore.

 

Il mio Dicembre 2013…..al cinema

Philomena – Stephen Frears

Gli occhi meravigliosi di Judi Dench raccontano il dolore di una madre. Il viaggio in America nuovo passaggio di un’intensità meravigliosa, la risolutezza e la leggerezza di accettare i limiti umani, che vanno dalla dimensione del figlio, alla chiusura di ogni sentimento della vecchia suora, la denuncia finale nell’articolo di chi le è stato accanto, il sigillo di una gran bella storia letteraria passata allo schermo cinematografico. Il 2013 per me si chiude con questa pellicola .

philomena

 

 

Lo Hobbit – la desolazione di Smaug – Peter Jackson

Mi avvicino al fantasy sempre con un limite, che è il mio limite. Ma restando all’ombra della montagna con lo schermo, la magia si è sprigionata in me, passaggi di scene molto emozionanti, è un film che arriva non nell’immediato; sa restare dentro per qualche ore e i fotogrammi riappaiono nello spettatore, a me sta avvenendo così. Troppo lunga la pellicola e il magico volo del drago arriva nella stanchezza.

Lo-Hobbit-La-desolazione-di-Smaug-

Blue Jasmine – Woody Allen

Woody Allen corre sempre sulla linea costante e sottile della nevrosi in tutta la pellicola. Il doppio aspetto della ricchezza e della normalità, che genera comunque una forma di bugie accomodanti, è l’aspetto universale e senza tempo che ho colto.Due sorelle non sorelle, la bionda e la bruna con approcci amorosi ironicamente simili e scontati; l’elaborazione di ciò che è stato su una panchina….a volte lo faccio anche io…non su una panchina però.

 

blue-jasmine-2

 

Il mio Novembre 2013……al cinema

Hunger game – La ragazza di fuoco – Francis Lawrence

Personaggio non incisivo, a tratti sequenza monotona. Molto bello l’abito da sposa, è promosso per me lo stilista, tutto il resto è un disastro, compreso la ghiandaia imitatrice. A volte i libri devono restare solo libri e non passarli sul grande schermo. C’è un terzo.

 

la ragazza di fuoco

 

Prisoners – Denis Villeneuve

Scena iniziale,  giorno del ringraziamento, per evidenziare la lotta tra bene e male, tra il credere e non credere in un dio che aiuta nel momento del bisogno. Due bambine rapide e un padre, nel bene e nel male….un padre. Mi è piaciuto molto.

 

Prisoners 3

 

Before Midnight – Richard Linklater

E’ la fine di una trilogia. A volte le cose si dividono in tre….adesso toccava alla notte. Lungo confronto di un amore che si racconta e si svilisce lungo uno scenario paesaggistico unico, concordo con la protagonista, non mi è piaciuta la camera del resort.

before midnight

 

 

Il mio Ottobre 2013 …..al cinema

 

Captain Phillips – attacco in mare aperto – Paul Greengrass

Tutte le scene in mare mi piacciono tanto. Questa è una storia cinematografica legata ad una storia realmente accaduta. L’america si racconta attraverso lo schermo, noi raramente lo facciamo. Non esistono acque internazionali in alcuni tratti di mare e non esistono pescatori sulla rotta di navi cargo. Ce lo doveva dire l’America con un film? Il mondo è governato malavitosamente  da regole diverse che costringono gli uomini ad adeguarsi, e questi uomini fanno si che il mare non sempre sia  bello.

tom hanks

 

 

Cose nostre – Malavita- Luc Besson

Robert De Niro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones…..inizio con i loro nomi, tre facce invecchiate nel cinema e più affascinanti che mai.Lo sbarco in Francia “della famiglia”, tra ispirazioni letterarie ed effetti incendiari, si consuma l’unione famigliare  a suono di colpi di pistole nella notte. Fantastico!!!

video-recensione-cose-nostre-malavita-15767

 

The frozen ground – Scott Walker

La storia vera di un serial killer che ha ammazzato in Alasha molte donne. E’ difficile per me scegliere di vedere al cinema storie vere, ma era da tanto che non guardavo la recitazione di Nicolas Cage. Intenso lo scontro con la moglie , quando ormai dentro l’indagine, ha compreso di non poter più tirarsi indietro. Intenso l’abbraccio finale.

youfeed-il-cacciatore-di-donne-colonna-sonora-del-thriller-con-nicolas-cage

 

 

Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo- Sea of monsters

Mi piace la fantascienza , mi diletto a scrivere di mondi fantastici anche io, a volte. Il mare che si arrotola e volteggia per portare i nostri eroi nel mare dei mostri, la scena che mi è piaciuta. Riporto la scena del vello d’oro.

percy_jackson_foto3

 

 

Il mio Settembre 2013….al cinema

 

REDEMPTION – identità nascoste – Steven Knight

Quando si incontra la persona con la quale confidarsi, la vita è un’estate da passare fuori dagli schemi, in una vita non propria, ma che da la dimensione della normalità.

La visione di questa pellicola mi ha lasciata seduta sul marciapiede ad attendere un ètoile di danza classica….scopritelo in questa scena del film.

redemption

 

THE GRANDMASTER – Wong Kar-wai

Lotta sotto la pioggia , molto bella la scena iniziale, poi si spiega la vita di Yip Man, maestro di arti marziali, la lei del film immensa, lottatrice, vincitrice e sola fino alla fine. Drammatico, lascia un velo di malinconia.

 

the-grandmaster-berlinale-1024x682

 

 

 

IN TRANCE – Danny Boyle

Sul cartellone si cita film drammatico, per me non è stato drammatico, cattiva interpretazione dei protagonisti maschili, salvo solo Rosario Dawson  e la sua bella interpretazione, la psicanalisi al femminile interessante!!!.

257-TRANCE-PS.tif

 

 

 

ELYSIUM – Neill Blomkamp

Una fantascienza di un mondo distopico molto umano,  in cui un bambino ricorda le parole della suora che l’ha accudito e salva la figlia della donna che ha amato da sempre.

Elysium la navicella del benessere sorretta da menti limitate. I dati della mente di Max rimette apposto il mondo.

Elysium-5

 

 

Marilyn Monroe

 

 

LA RADIO ….radio freccia e Stefano Accorsi

 

 

Festival del cinema Cannes 2013……bello il tappeto rosso.

passerella_

 

 

Luci della città

 

 

Un altro bel film del passato: a beautiful minnd

 

 

 

 

Una scena del film che ho visto e rivisto un’infinità di volte

 

Dirty-Dancing

 

 

 

 

I FILM DI SERGIO LEONE

 

 

I FILM DI HITCHCOCK

 

 

 

Oggi scrivevo una scena del mio racconto e nella stesura di tale scena e comparsa una “scena” di un film. Poi ho cercato  e  rivisto  quella scena.

Alec Baldwin – Meg Ryan


Vi presento Joe Black


MADE IN ITALY : La vita è bella – Roberto Benigni

UN RICORDO PER CHI AMA IL CINEMA COME ME.

 

Laguna blu

 

 

Foto Cinema – Michelangelo Antonioni

michelangelo-antonioni

 

notte_marcello_mastroianni_michelangelo_antonioni_012_jpg_gunrantonioni 1

 

 

IL THE’ NEL DESERTO

 

Anni ’60 e ’70

 


Ancora Federico Fellini


Scene di film

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tratto dall’editoriale di Pier Luigi Vercesi – Sette – Corriere della sera

Al cinema, per capire.

Spesso la realtà è così intricata e incombente da non lasciarci comprendere ciò che  sta accadendo. Così, a cinema e letteratura, realtà virtuali per eccellenza, viene demandato il compito, praticissimo, di riassumere i fatti, siano quelli che stiamo vivendo, siano quelli universali che inquadrano un’epoca, un luogo, un tipo di donna, un uomo.

 

MERYL STREEP

 

 

C’era una volta l’agente 007 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riprese video in bianco e nero

 

 

 

Foto scene in bianco e nero

        

 

 

 

 

 

Riprese video a colori

 

Foto scene a colori

 

      

 

 

 

 

 

Cosa significa per me la parola protagonista:

Essere protagonista nella vita e nel lavoro, trovarsi ad Hollywood, essere l’attore degli attori, che sceglie le trame giuste, che lavora con serietà, che non appare in pubblico per sfarzi di vita finta, che invecchia con la personalità di un grande “protagonista”

stasera ho voglia di regalarmi/vi alcuni trailer di  indimenticabili film di MATT DAMON – il mio superattore-

will hunting – genio ribelle

The bourne identity

Invictus

Hereafter

 

 

 

Festival di Venezia 2011 “Red Carpet”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contagion

Contagio Mondiale

Non potevi essere che tu, quello sano a qualsiasi forma di contagio.

Magnifica la scena finale, chiuso nella cabina armadio con la macchina fotografica tra le mani.

Breve, troppo breve la partecipazione al film.

 

 

 

Tra le attrici mi piace il viso delicato di Drew Barrymore.

Ho preso alcuni trailer che mi hanno intrigato

Una folle stagione d’amore

Ever After – A Cinderella story

Be Sociable, Share!
  1. nicca ha detto:

    hei sister is very very ´spectacular.

    • filoiovinella ha detto:

      My sister, commenti in inglese? Ebbene se chiudo gli occhi e cerco di collocarti in un luogo che rispecchi la tua personalità interiore, ma soprattutto la tua immagine esteriore, ti colloco a Londra, però solo per te, prendo la cara Londra e la sposto su un punto del globo più a sud, dove il sole brucia sei mesi l’anno.

  2. Matthew R Giese ha detto:

    Good to be visiting your weblog once far more, it continues to be months for me. Nicely this post that i’ve been waited for so lengthy. I want this article to total my assignment in the university, and it has very same topic together along with your post. Thanks, terrific share.

    • filoiovinella ha detto:

      Good luck for the university.
      Thank you for your post, i hope that my topic will help you for your assignment.

  3. Zara Tretyakova ha detto:

    Straight to the point and well written! Why can’t everyone else be like this?

  4. I would like to thanks a ton for the work you’ve put in writing this web site. I am hoping the same high-grade webpage post from you in the upcoming also. The fact is your original writing abilities has inspired me to get my own site now. Actually the blogging is spreading its wings fast. Your write up is the best example of it.

  5. I love the web, simply just a moment back I was searching for a brand new pair of shoes and now I am here. So much info at the touch of a hand, it truly is simply incredible.

  6. fsgb80v7cbwe ha detto:

    Blogs you should be reading…

    please visit the sites we follow, including this one, as it represents our picks from the web…

*